skip to Main Content

Emergenza Covid-19: Informazioni e misure per la tutela dei clienti e del personale con cui collaboriamo. Leggi gli aggiornamenti di Coronavirus!

3 motivi per cui il salvavita scatta in continuazione

 Perché il salvavita continua a scattare e come risolverlo

Salvavita Scatta:Le ragioni comuni per l’intervento dell’interruttore sono dovute a sovraccarico, corto circuito o guasto a terra. Vai a collegare qualcosa o raggiungere a premere un interruttore e . . . niente. L’interruttore automatico è scattato di nuovo. Certo, puoi semplicemente resettare l’interruttore ogni volta che scatta. Oppure, puoi capire cosa sta causando il problema in modo da poterlo risolvere una volta per tutte. Ecco alcune informazioni sulle differenze tra un sovraccarico del circuito; un cortocircuito e un guasto a terra per aiutarti a risolvere i problemi dell’interruttore di circuito e dei sistemi elettrici.

Come fai a sapere se è scattato il salvavita?

Salvavita Scatta

Salvavita Scatta

Se l’alimentazione è stata interrotta in una determinata area della tua casa piuttosto che in tutta la casa, il problema potrebbe essere un interruttore di circuito scattato. I circuiti elettrici di casa tua sono protetti da interruttori automatici o fusibili. Tutti i proprietari di case devono conoscere la posizione del quadro elettrico o della scatola dei fusibili e l’apertura deve essere facilmente accessibile e non bloccata da scaffalature, scatole o mobili. Se ogni interruttore automatico o fusibile non è già etichettato, prenditi il ​​tempo necessario per identificare ciascun interruttore o fusibile e l’area specifica che controlla.

Ciò consentirà di risparmiare tempo e fatica se un circuito o un fusibile scattano / si bruciano. Se ci sono due interruttori o fusibili per una zona, come la cucina, fare attenzione a specificare quale parte della cucina ciascuno dei due interruttori controlla. Ad esempio, è possibile etichettare un interruttore “elettrodomestici da cucina” e l’altro “prese del bancone della cucina” o altre designazioni come appropriato.

1.Come si resetta il salvavita scattato?

Per ripristinare il salvavita scatta, spegnere l’interruttore spostando l’interruttore o la maniglia in posizione off, quindi riaccenderlo. Per sicurezza, è una buona idea stare indietro o lateralmente al pannello per sicurezza, nel caso in cui eventuali scintille provengano dall’interruttore quando viene spostato, o indossare occhiali di sicurezza quando si ripristina un interruttore. È anche intelligente tenere una torcia e le batterie vicino al quadro elettrico per aiutare a illuminare l’area se l’alimentazione è spenta. Riposare l’interruttore per alcuni minuti prima di scollegare e collegare gli articoli per determinare cosa potrebbe aver sovraccaricato il circuito o causato lo scatto.

2.Che cos’è un sovraccarico del circuito?

Un circuito può sovraccaricarsi quando un filo / circuito elettrico riceve più amperaggio di quello che è destinato a gestire o può essere causato da fili o collegamenti allentati o corrosi. Se un circuito scatta perché è stato sovraccaricato, puoi provare a scollegare qualcosa dal circuito e utilizzare invece un altro circuito per l’alimentazione elettrica.

Per aiutare a determinare la causa del problema, scollegare tutti gli elementi sul circuito prima di ripristinare l’interruttore. Dopo che è stato ripristinato e riposato per alcuni minuti, accendi o collega gli elementi, uno alla volta, per determinare cosa potrebbe aver causato il sovraccarico. Se i sovraccarichi del circuito continuano a verificarsi a casa tua su base regolare, potrebbe essere necessario installare un nuovo circuito e una presa dedicati per l’area per gestire il carico di corrente.

3.Che cos’è un corto circuito

Un cortocircuito si verifica quando un filo elettrico caldo o attivo e un filo neutro si toccano, causando una grande quantità di corrente che scorre e sovraccarica il circuito. Un cortocircuito dovrebbe sempre far scattare un interruttore o far bruciare un fusibile e potrebbe anche provocare scintille, scoppi e suoni. Può anche essere causato da problemi come connessioni allentate, un filo scivolato o persino da danni causati da animali che masticano fili.

Un corto circuito può essere causato da un interruttore elettrico, una presa, un dispositivo, un apparecchio, una spina o un cavo difettosi. Puoi provare a rintracciare te stesso il cortocircuito o chiamare un elettricista qualificato per assistenza. I corto circuiti possono essere pericolosi a causa delle alte temperature del flusso corrente che possono comportare un rischio di incendio; quindi procedi con cautela se pensi che la tua casa abbia un problema e cerchi assistenza professionale, specialmente se non riesci a trovare la fonte.

Intervento Elettricista Urgente Venezia

Pronto Intervento Elettricista Venezia: In tutti i casi, prima di sollevare l’interruttore per ripristinare la corrente elettrica, è importante, anzi vitale, assicurarsi che non ci siano dispersioni elettriche, pericolosissime: affidarsi a un professionista è sempre la soluzione migliore, per salvaguardare il funzionamento dell’impianto elettrico e per la tutela della nostra salute.

I tecnici con cui collaboriamo: Pronto Intervento Idraulico Venezia, Pronto Intervento Fabbro Venezia, Pronto Intervento Elettricista 24.

Chiama adesso 0418878311